Ho trovato una nuova droga, lo ammetto. La mia povera persona ha scoperto i drama asiatici e non posso, non ho proprio potuto tirarmi indietro. Sono così... perfetti, giusti, disagianti, divertenti.  E ne ho guardati il più possibile, con la ovvia consapevolezza che non finirà mai qui, ma che la mia passione continuerà finché essi verranno prodotti.  Ecco qui un primo piccolo riassunto di quello che mi è capitato di guardare, nella speranza che possa servire a qualcun'altro - oltre che alla mia imbarazzante memoria -. 

A volte ci pensi, ti viene in mente Olaf che ti guarda con uno sguardo vuoto, ad anni di distanza e ti promette che prima o poi, magari in un’altra vita, ti avrebbe baciato di nuovo. Ti promette che, nonostante non possa fare a meno di odiarti, una piccola parte di te non ha mai lasciato e mai lascerà il suo cuore. E mentre le fiamme che ha appena appiccato divampano intorno a voi, ti sembra di riconoscerlo, di rivedere quella scintilla che ti aveva fatto innamorare.

La guarda di sottecchi, forse sperando che anche lei alzi lo sguardo verso di lui, ma non accade. Rimane così a guardare quel suo volto, a perdersi in quella fossetta incastonata nella guancia come un gioiello, in quella ciocca di capelli che le ricade ribelle sul volto e in quel suo mezzo sorriso. Non sa se sia lui a provocarglielo o se sia spuntato, come la rugiada al mattino sulle foglie, per la battuta che hanno appena sentito. Fatto sta che, vederla sorridere, fa sorridere anche lui.

 " Sto camminando per strada, non ci vediamo da giorni, e c'è questo uomo che sta fumando una sigaretta e tu le fumi sempre le sigarette. Ed in qualche modo, anche se ne odio l'odore, mi fa ricordare di te. E ricordare te è una delle cose che più amo. "

Lo guardi, perdendoti nei suoi occhi profondi e stanchi. Vorresti cercare di aprire la bocca, di tirargli su il morale, di farlo sorridere di nuovo, ma il tuo orgoglio ti ferma. Scrolli le spalle, allontanandoti da lui. Draco non è mai stato un ragazzo di tante parole, non ti ha mai fatto capire le sue emozioni o i suoi problemi, ma c’è sempre stato in qualche modo lì, nel tuo cuore, nonostante l’odio e il disprezzo.