Never again.

- Lo vorrei sapere però, quello che ti frulla nella testa. - Harry le si affianca, appoggiando il mantello sulla pietra, respirando a pieni polmoni l’aria fresca della notte. Hermione sorride, accarezzandogli i capelli castani scuro. - Va tutto bene, Harry. - conclude tranquilla, lasciando che il suo cuore batta all’impazzata, fingendo a più non posso. - Tutto tutto? - - Tutto. -

L’indagine misteriosa dei Gemelli Weasley e di Hermione Granger – Capitolo 5.

Guardi Hermione e il tuo pensiero si fissa su quel rossore improvviso: quando lei ti piaceva non eri mai riuscita a farla scottare o imbarazzare, ma Fred sembra avere una certa bravura per quello. Le colora la faccia talmente tante volte che in confronto le tue orecchie sono una questione marginale.

Sto qui con te.

Lo guardi, perdendoti nei suoi occhi profondi e stanchi. Vorresti cercare di aprire la bocca, di tirargli su il morale, di farlo sorridere di nuovo, ma il tuo orgoglio ti ferma. Scrolli le spalle, allontanandoti da lui. Draco non è mai stato un ragazzo di tante parole, non ti ha mai fatto capire le sue emozioni o i suoi problemi, ma c’è sempre stato in qualche modo lì, nel tuo cuore, nonostante l’odio e il disprezzo.

It would have been you.

- Io ti ho avuto, ho passato con te gli ultimi cinque anni della mia vita: venivo la sera a guardare il tuo volto, a sentire la tua voce, a provocare la tua risata. Ti ho meritata per tutto il tempo e tu mi hai curato, nonostante sapessi dei miei sentimenti non corrisposti. Tu mi hai fatto sentire amato, protetto e voluto. Per questo ora, ricomponiti: vai a salvare Parigi. -

Unexpected.

- Fred? - she is able to pronunce, totally embarrassed for the situation, happy because he cannot see her red face. - Just a little longer, Granger, then I will let you go. - the corps of the two boys move closer to each other, till the back of Hermione feels the chest of Fred, who smile.

Essere a casa.

- Mi sono detto che volevo andare in un posto che sapesse di casa, così sono venuto qui. Volevo… tu mi fai stare bene. Mi fai sempre stare bene. - non sa se a parlare sia stato il gatto o Adrien, fatto sta che le parole escono veloci dalla sua bocca e non riesce a fermarle in tempo. Da quanto aveva voglia di pronunciarle?

L’indagine misteriosa dei Gemelli Weasley e di Hermione Granger – Capitolo 3.

Il gemello rimane a fissarti per una frazione di secondi, ma parla prima che tu possa raggiungere la maniglia. - Io però ho bisogno di un aiuto da una persona come te. - pronuncia piano, ma tu non puoi vedere l'enorme sorriso che si è allargato sul suo volto alla tua stretta di spalle. 

Nightmare.

La senti respirare piano dietro alla tua schiena: ti figuri la sua scendere e salire lentamente, il suo naso dilatarsi e stringersi per ripetere poi lo stesso movimento. Sembra così calma quando dorme che forse non è davvero lei.