Ci vuole un albero per salvare la città – Francis Hallé.

8798283_3434356

Considerando che, senza gli alberi, non potremmo esercitare a pieno la nostra condizione umana e che la loro compagnia è un diritto umano fondamentale, nessuno sarà tenuto distante dalla vista degli alberi, né privato dalla loro presenza.

Tutti gli esseri umani sono uguali davanti agli alberi, nessuno si può arrogare unilateralmente il diritto di maltrattarli né di distruggerli. Utilizzare gli alberi può essere legittimo, ma questo deve fondarsi su un largo consenso.

Collettivamente, l’atteggiamento delle nostre società di fronte agli alberi sarà regolato da due parole: comprensione e rispetto.

Il libro di oggi è diverso da tutto quello che ho proposto fino ad adesso: qui abbiamo un libro ecologico, un libro attaccato al valore della natura, al valore degli alberi.

Un libro che fa riflettere, che insegna e che, a suo modo, sa emozionare. Ho scoperto, nel corso di una mattinata, che gli alberi non sono solo utili per la creazione dell’ossigeno, ma sono indispensabili all’uomo per tante altre cose. Ho scoperto esemplari di alberi vecchi circa 43.000 anni e altri che ne possono vivere solo 50.

Ci vuole un albero per salvare la città” di Francis Hallè è un libro che ho desiderato leggere per tanto tempo, poiché di alberi ne vorrei piantare tanti, molti, troppi. E questo piccolo saggio ci spiega come, dove e in che modo sia utile piantare un albero, con riguardo e amore.

Si tratta di una lettura stimolante, che si aggrappa prepotente agli esempi del passato e che cerca di creare un mondo nuovo, ecologico e sopratutto… verde.

 

Sia ℘

Annunci

Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...