Bugie d’aprile ( Anime ).

your-lie-in-april-featured.jpg

 

Oggi parliamo dell’ultimo Anime che ho guardato su Netflix: Bugie d’Aprile.

Composto da 25 episodi, segue la storia di Kōsei Arima, un giovane pianista di fama internazionale che, reduce dalla morte della madre malata, non riesce più a sentire il suono delle note. Vive così nella sua vita come un’ombra, immerso in un mare che lo rende sordo alla musica e, sembra, alla sua vera felicità.

original (1).gifEppure questa oscurità sembra placarsi all’incontro con Kaori Miyazono, una violinista famosa, che cerca in tutti i modi di riavvicinarlo alla musica, al suono, al suo amato pianoforte. I due cominciano a duettare insieme e, piano piano, nonostante la relazione tra Kaori e il migliore amico di Kosei, quest’ultimo si innamora di lei.

Un amore che sembra ridargli la forza, che sembra tingere il suo modo di un’infinità tavolozza di colori, ma che si trasforma presto in un’ennesimo incubo: Kaori è malata, non riescono più a suonare insieme.

 

CaroArima Kousei,

È strano scrivere una lettera a qualcuno con cui si è appena stati…

Sei il peggiore..

Non sai deciderti. Ingenuo. Idiota.

La prima volta che ho visto una tua esibizione, avevo cinque anni. Era una recita per la scuola di piano che frequentavo. Quell’imbarazzante, impacciato bambino è arrivato sul palco e ha accidentalmente sfiorato lo sgabello con il sedere. È stato molto divertente. Si è girato verso il piano che era assai più grosso per lui e, nel momento in cui ha suonato la prima nota, mi ha conquistato.

Il suono era bellissimo, come una tavolozza di ventiquattro colore. La melodia ballava. La ragazza di fianco a me ha cominciato a piangere, non me lo aspettavo per niente.

E nonostante questo, hai lasciato il piano. Nonostante abbia cambiato totalmente la vita di altre persone. Sei il peggiore. Ingenuo. Idiota.

Quando ho scoperto che eravamo nella stessa suola media, ero estasiata. Ma come sarei mai venuta a parlarti? Magari durante la mensa. Invece, ti ho solo guardato da lontano.
Nel senso. Alla fine, voi tutte sembravate andare così d’accordo insieme, non c’era davvero dello spazio per qualcuno come me, tra di voi. Quando ero una bambina, ho avuto un operazione e ho cominciato a dover frequentare l’ospedale per delle visite di controllo. Al primo anno sono svenuta e mi hanno dovuto ricoverare più volte. Ogni visita, stavo lì sempre di più. Davvero, spendevo molto più tempo in ospedale, che a scuola e sapevo che c’era qualcosa di sbagliato con il mio corpo.

Una notte ho visto i miei genitori piangere nella sala d’aspetto e ho capito che il mio tempo stava finendo. Lì, ho cominciato a correre.

Non volevo portare i miei rimpianti con me in paradiso, così ho smesso di evitare le cose che avevo sempre di fare. Non ero più spaventata di indossare le lenti a contatto.
Ho cominciato a mangiare quello che volevo, invece di pensare al mio peso. E ho interpretato la musica con la sua più grande intensità e ho cominciato a suonarla come volevo io.

E poi ho detto una bugia, solo una. Ho mentito e ho detto che a me, Miyazono Kaori, piaceva Watari Ryouta.
E la mia bugia mi ha portato a te.

Per favore, scusati con Watari per me… anche se credo che oramai mi avrà dimenticato. Penso di aver bisogno di qualcuno più sensibile e gentile di lui. Penso che potremmo essere amici alla fine.

E scusati anche con Tsubaki, non voglio che ci siano risentimenti. E c’era una cosa che non avrei mai potuto chiederle, ossia chiederle di presentarmi direttamente a te. Non penso che avrebbe avuto una risposta, alla fine, lei è innamorati di te, lo sappiamo tutti. Penso che l’unica a non saperlo siate tu e lei. La bugia che mi ha portato ha te non ha funzionato come avrei immaginato.

Era più tenebrosa cattiva, densa, pesante e perversa. E leggera, mascolina, dolce.

Ricordi il ponte dove siamo saltati? L’acqua era così fresca e rinfrescante. Raggiungere l’altro lato del treno, non avrei mai pensato che avremmo potuto vincere. La luna si vedeva dalla sala della musica, come un bellissimo coniglietto. Cantare Twinkle Twinkle Little Star con te, mentre eravamo sulla bici insieme. Siamo stati pessimi cantanti. E la sera a scuola, sono sicura ci fosse qualcosa lì: il cadere della neve, come petali di ciliegio.

È strano essere un musicista, esattamente come avere il cuore ripieno di qualcosa che sta straripando. Sono cose indimenticabili per me, ma sono cose così piccole. Strano, vero?

Cosa pensi? Pensi che io sia entrata nel cuore di qualcuno in questo modo? Mi chiedo se sono entrata nel tuo, se mi ricorderai.

Se tu mi dimenticherai, io allora tornerò e… No, non voglio fare tutto da capo. Non dimenticarmi, promettimi che non mi dimenticherai.

Sono felice che sia stato tu, spero che ti abbia raggiunto Arima Kousei.

Ti amo, ti amo, ti amo. Mi spiace che non potremmo mangiare i cannoli, mi spiace di averti ferito, mi spiace di essere stata così egoista.
Sono davvero, tanto, dispiaciuta.

Grazie per tutto,
Miyazono Kaori 

 

Piangete pure, ho una scorta di fazzoletti.

 

Sia ℘

Annunci

Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...