Ceppo da ardere.

tumblr_mzd0wrzfiM1toamj8o1_400.gifFissa il fuoco che scoppietta imperterrito nella piccola stufa. Il rosso si mescola irrimediabilmente al giallo e all’arancio, mentre uno spruzzo di blu cerca disperatamente di non essere dimenticato e lei, seduta sul freddo pavimento grigio, sorride.

È un sorriso triste, stanco, disperato tanto quanto quel blu intenso del fuoco: lei, proprio lei che sta guardando quelle fiamme, se le sente dentro. Consumata, come il ceppo di legno che ha appena buttato nella stufa.

Sente i vestiti bruciarle addosso, il respiro smorzato dal troppo fumo e l’anima che piano piano si spegne.

Un pezzo di legno lei, che si credeva infinito, illimitato, inesauribile, ma che adesso, nonostante il pavimento freddo e congelato, non può più essere spento ed è destinato a bruciare, ancora e ancora, fino a spegnersi per sempre.

Annunci

Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...