Fullmetal Alchemist ( Anime ).

 

È tra la fine di Giunio e l’inizio di Luglio che la Gang del bosco – così ho iniziato a chiamare i miei amici da qualche tempo – ha deciso che fosse indispensabile guardare Fullmetal Alchemist. 

Nonostante io non sia un’amante del genere, mi sono detta che no, questa volta non sarei stata tagliata fuori. Meritavo di dare una chance a questo anime, dovevo cercare di aprirmi a cose nuove.

Sotto consiglio ho iniziato a guardare la serie Fullmetal Alchemist: Brotherhood ( 2009 ), che prende spunto dai 27 volumi del manga – che non ho letto tuttavia, non avendo abbastanza tempo a disposizione.

11_Cast.jpg

Si tratta della seconda serie animata rilasciata che parte, esattamente come Fullmetal Alchemist, dal principio: Edward e Alphonse Elric sono due giovani fratelli che vivono nel paese di Amestris. Il loro padre, Hohenheim, ha lasciato la casa quando erano ancora piccoli, mentre alcuni anni più tardi la loro madre Trisha muore in seguito ad una malattia, lasciando i due orfani. I fratelli tentano di riportarla in vita tramite l’alchimia, ma la trasmutazione non procede come previsto e Edward perde la gamba sinistra mentre Alphonse l’intero corpo. Nel tentativo di riportare l’anima di Alphonse nel mondo umano, Edward sacrifica il suo braccio destro per legare l’anima del fratello a un’armatura, facendosi poi rimpiazzare gli arti perduti con delle protesi meccaniche chiamate automail. Dopo la nomina di Edward ad alchimista di Stato, i due fratelli iniziano un viaggio attraverso Amestris per cercare la pietra filosofale, un oggetto alchemico capace di annullare il principio dello scambio equivalente, e riottenere così i loro corpi originari.

Dopo aver concluso la visione di Fullmetal Alchemist: Brotherhood, ho dato una lunga occhiata anche a Fullmetal Alchemist ( 2003 ), amandola ed affezionandomici decisamente di più. Ci sono tante cose che cambiano da una serie all’altra, come personaggi o anche – e sopratutto – sotto il punto di vista della trama in generale.

giphy.gifÈ certo però che entrambi prendono spunto dal manga per la gran parte degli episodi, decidendo di soffermarsi più o meno su alcuni avvenimenti.  Ci sono storie, come quella di Nina, che vengono largamente spiegate in Brotherhood e che solo grazie a quest’ultimo assumono un senso.

 


 

Tra le moltitudini di diversità che intercorrono fra la prima e la seconda serie, ci sono però delle costanti. E perdonatemi gli spoiler – necessari -, ma sono stata buona buona per più di un mese, concentrando dentro di me tutto l’amore e adesso devo, devo, rilasciarlo.

 

1 – Roy Mustang ( e Riza Hawkeye ).

” Will you follow me? ” 

 

WhichJaggedArgentinehornedfrog-size_restricted.gifHo visto tanti partner in crime nel mio lavoro di ” dipendente dalle serie televisive e tutto il resto annesso “, ma loro sono riusciti più e più volte a sciogliermi il cuore. Loro che sono così perfetti, così ben equilibrati, così attaccati l’uno all’altro che il solo pensare di essersi persi li fa ammattire.

Loro, che mi hanno fatto innamorare ad ogni scena, ma non solo come coppia, ma anche come personaggi singoli: forti, dediti al proprio lavoro, onesti e coraggiosi.

Roy e Riza sono una di quelle ship dalle quali mai mi separerò, per ovvie ragioni ⇒ a tal proposito suggerisco di fare un salto qui, perché questa storia merita l’amore di tutti, merita tanti ringraziamenti e tanti sorrisi.

1zP0.gif

 

2 – Maes Hughes.

” Yes… it is. “

 

816.gifParlerò poco poco di lui, perché di cose se ne saranno già dette tante. Si sarà già parlato del suo coraggio, della sua lealtà, della sua bimba, della sua amata mogliettina, delle telefonate sul lavoro e delle lacrime, che continueranno ad essere versare.

Maes, che forse all’inizio è un uomo che può annoiare, magari spaventare, ma che in qualche modo entra nei cuori di tutti ad una velocità strabiliante: è un uomo vero, cristallino, amante della vita e capace di creare legami talmente forti da ingannare perfino la morte. Oh Maes, sei dentro qui, al mio petto.

( Also, la Bromace tra Roy e Maes mi uccide ancora oggi ).

 

tumblr_nqcjjvVrUG1rf595ko1_500.gif

 

 

3 – Izumi Curtis. 

” You darling little idiots. It’s okay… to cry. “

 

giphy.gif

Ho apprezzato questo personaggio fin dal primo momento, perché mi ha fatto dimenticare che i fratelli Elric sono orfani: lei diventa a tutti effetti la loro mamma, li cresce, li cura come se fossero figli suoi e li ama. Li ama come farebbe una madre. No, come se fosse solo una casalinga arrabbiata.

La sua storia cambierà da serie a serie, analizzandola a volte di più, rendendo il personaggio più profondo e ironico a tratti. [ Un esempio pratico è la scenetta in Fullmetal Alchemist in cui la donna sputa sangue, a causa di una malattia ].

 

bbfaa7034df59565e436060c5505aa65db15f58f_hq.gif

 


 

Piccole onorificenze anche a questi idioti, che mi hanno alleggerito le vacanze.

a7b1b21b9011e4dbbbfd3f63c6cf344a.gif

 

Fma_alex_armstrong_stripping

 

 

 

 

 

 

 

giphy (1).gif

 

 

giphy (2).gif

 


 

Tirando le fila del discorso: consigliatissime entrambe le serie.

 

Sia ℘

Annunci

Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...