Scelti per te – ” Le nostre anime di notte “.

 

Oggi qualcosa di un po’ diverso e spumeggiante. Una strana idea che mi è balenata dopo giorni di riposo e pigrizia. Ma partiamo con ordine, d’accordo?

È il 6 di Febbraio quando, nuovamente, mi ammalo e sono costretta a casa: dopo essermi occupata un po’ dei miei affari privati, mi sono seduta sulla mia comoda sedia da dondolo, ho aperto il computer e sono capitata su Netflix.

Ora, dovrete sapere, non sono una persona tanto aperta a nuovi esperimenti, non mi piace aprire a caso un film e guardarmelo, avendo paura che non mi piaccia: ci sono i classici e quelli non li cambio. Tuttavia, scrollando la Home del sito, mordicchiando l’unghia del dito, ho trovato una categoria eccezionale, i “Scelti per te”.

E così, mi sono fatta consigliare e piano piano ne ho visti di film durante questi giorni di malattia e non vedo l’ora di condividerli con voi.

 


 

Le nostre anime di notte

 

tumblr_ow9ew5ylJo1s7ewe4o3_500.gif

 

Il lungometraggio di cui oggi voglio parlare è ” Le nostre anime di notte “, diretto da Ritesh Batra e interpretato di Robert Redford e Jane Fonda, due pilastri della storia del cinema americana.

Tornano insieme, dopo anni e anni, per mettere in scena il libro di  Kent Haruf: una storia d’amore vissuta in pieno, assaporando gli ultimi momenti nella vita, nella tranquillità di una vita casalinga. Un amore che nasce per necessità, ma che è importante e scottante una volta che sperimentato e coccolato.

Louis WatersAddie Moore, per affrontare gli ultimi anni rimasti, si lasciano coinvolgere in una nuova avventura: per colmare il vuoto della notte, decidono di dormire insieme ogni notte, decido di parlarsi e mettersi a nudo – non letteralmente, almeno all’inizio -. Imparano l’uno dell’altro, crescono e se ne fregano dei pensieri altrui.

Affrontano le famiglie altrui e i pregiudizi, sconfiggono le malattie, ma vacillano sotto il peso della distanza: si lasciano per un certo periodo, incapaci di capire il valore del loro rapporto.

Ma come ci si può staccare da qualcosa di quotidiano e amorevole?

 


 

Our-Souls-At-Night-gif-.gifHo personalmente amato questo film: era da tanto che non mi emozionavo così tanto davanti ad una pellicola. È qualcosa che ho sentito mio, che mi ha reso partecipe della loro vita.

Ho riso e ho pianto con loro e mi sono sentita cambiata dopo la visione di questo film.

Quindi che dire, buona scelta Netlifx!

Sia.

Annunci

2 Comments

·

Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...