Wound.

200.gif

“ Allora Aragorn fu turbato perchè vide la luce elfica sfavillare nei suoi occhi insieme con la saggezza di molti anni; e da quel momento egli amò Arwen Undómiel di Elrond. ” [1]

 

Rimani immobile a guardarla da lontano, come avevi fatto anche nella tua gioventù: canta di nuovo, quando Arwen è felice canta sempre. La sua voce ora ti calma, ti fa dimenticare il motivo per cui eri tanto arrabbiato con lei. Sospiri, mentre appoggi la fronte alla colonna e ti rilassi, soffermandoti sulla sua figura: è bella in qualsiasi momento, è bella anche di spalle poiché così puoi comunque immaginare il suo viso sorridere.

Intona canzoni d’amore, riempiendo il tuo cuore di false speranze, facendolo viaggiare per terre felici e incantate. Vorresti che fosse possibile, che lei potesse sempre stare con te, giorno e notte, anno dopo anno, senza che qualcuno vi allontani o vi privi di tale onore.

Ti avvicini a lei, mentre è ancora intenta nella sua opera, per abbracciarla di spalle e lasciarle un caldo bacio sul collo. Sussulta a quel contatto, interrompendo il suo canto armonioso.

– Non te lo avrei dovuto permettere. – sussurri, mentre le accarezzi la guancia ferita. Un dolore ti prende il petto, sapendo di averla lasciata da sola nel pericolo.

– Non ti ho lasciato scelta, mi sembra. – sorride, sprofondando nel tuo abbraccio e accarezzando il tuo braccio.

– Questo non mi conforta. –

Arwen si gira verso di te, accarezzando il tuo viso, cercando di confortare il tuo cuore colpevole. Ti bacia la fronte e il contatto lieve con le sue labbra ti fa fremere per un secondo: da quanto stavi aspettando di averla di nuovo tra le tue braccia?

Ti specchi nei suoi occhi, riconoscendo in quel flebile riflesso di te stesso quel giovane ragazzo di venti anni infiammato dall’amore per la stessa donna, una donna che sembra non essere invecchiata di un giorno, nonostante siano già passati più di trent’anni. Fai combaciare la tua fronte alla sua, stringendola a te.

– Non farmelo fare mai più, non lasciare che io ti metta in pericolo di nuovo. – glielo sussurri, assaporando il profumo dei suoi capelli, così tanto soffici.

Arwen sorride amorevolmente, accarezzando le tue di ferite, dopo essersi allontanata da te – Una in meno per te. –

Lo dice con una tale tranquillità, che il taglio sulla sua guancia ora nemmeno lo noteresti più e ti lasci inevitabilmente scappare una risata rilassata, mentre lei si alza sulle punte e ti ruba quel bacio, tanto atteso da entambi.

 

“ Allora Arwen guardò quel giovane sfavillante, nel suo nuovo abito argento. Ammirò la sua forza, la sua conoscenza e si perse nelle sue parole di saggezza; e da quel momento ella amò Aragorn, figlio di Arathorn, Erede d’Isildur, Sire dei Dúnedain. ” [2]

Annunci

Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...