Scappare via con L. è stata una delle decisioni più belle della mia vita. Andarcene, lasciare indietro la nostra vita per un paio di giorni è stata l'unica cura a qualcosa che ci stava schiacciando. 

Hermione fissa instancabilmente la busta richiusa che ha tra le mani, mentre il suo cuore batte ancora a mille. Aver ottenuto dieci oltre - la - previsione e un eccezionale, le sta dando alla testa, impedendole di muoversi. E d’improvviso, le torna in mente che l’unico a cui vorrebbe dirlo veramente è Fred: vorrebbe andare da lui, sorridente, mostrandogli di essere stata perfetta come al solito, nonostante le sue istigazioni, i suoi baci e la sua sola presenza.

I am most of all happy and grateful to finally be Marzia’s husband. We met at a time where I was feeling very lost, but every day that since I met Marzia has been the best days of my life. Marzia has taught me to always go for what you want without hesitation and that has opened my life to so many new experiences that I would never even dream to be possible. But most importantly, Marzia brings out the best in me and I feel so fortunate to be spending the rest of my life with this amazing woman.

- Sei tornata tardi. - constata Fred, mentre chiude il libro che sta leggendo. E’ già passata la mezzanotte quando Hermione entra in camera, cercando di fare il minimo del rumore, per non infastidire il suo compagno. - Dovevo fare il giro dei corridoi. - si scusa, appoggiando la cravatta e la bacchetta sul comodino, rovistando sotto il cuscino per cercare il pigiama, - Come mai non dormi? - Fred alza le spalle, davvero insicuro di poterle dare una risposta. Il punto era che quando era entrato in camera l’occhio gli era caduto sulla parte di camera di Hermione e aveva pensato al suo viso mentre dorme, quello che ha sbirciato la mattina prima di uscire, o al suo profumo di pulito o ai suoi libri ben disposti sulla scrivania o altre mille cose e, per un motivo o per l’altro, non poteva e non riusciva proprio a dormire.

Sei mia moglie. - Fred la guarda incredulo, reprimendo una risata. - Sono tua moglie da due giorni. - gli ricorda lei, spettinandogli i capelli già arruffati, lasciandogli un bacio sulla testa. - Fred Weasley ed Hermione Granger sposati. Sposati.- la figura della ragazza scompare quando lui decide di abbracciarla, - Ti fideresti mai di qualcuno che va in giro a dire che siamo sposati? - - Io mi fido solo di te. -

Le tremano le gambe quando Fred le si piazza davanti, durante la ronda. Si fissano per qualche secondo, senza fiato, ma con mille parole da dirsi. Rimangono a studiarsi, illuminati dalla luce dalla luce della luna che entra dalla finestra, nella speranza di non dimenticare quell'istante di tensione. Poi, il sassolino sotto il piede di Hermione le si conficca nella carne nuovamente, quando non riescono a fermare il loro desiderio, trascinandosi affamati verso la Stanza delle Necessità. Un’ultima volta, solo quella.